immagine home.jpg
Monologhi e trilogie per avvicinarsi all'estate teatrale torinese
a cura di Roberto Canavesi
Seconda settimana di titoli per il Festival delle Colline Torinesi
Torino, da martedì 11 a domenica 16 giugno 2019
Dopo il tradizionale lunedì di pausa Sergio Ariotti ed Isabella Lagattola programmano per il loro Festival delle Colline Torinesi un’infornata di titoli tutta da gustare, a partire dall'appuntamento di martedì 11 e mercoledì 12 giugno alle 20 con Michele Sinisi e Federico Biancalani protagonisti al Palazzo degli Istituti Anatomici in Edipo. Il corpo tragico: spettacolo a ritroso che vedrà il pubblico accolto da un anziano, con gli occhi tumefatti, pronto a liberare il suo corpo da tutto quello che indossa in uno svelamento di ancestrali ed inquietanti verità condotto insieme ad un uomo, Tiresia. 

Giovedì 13 e venerdì 14 giugno al Teatro Astra alle 20 il collettivo spagnolo Agrupacion Senor Serrano porterà in scena il suo Kingdom, ironica e grottesca indagine del gruppo catalano dalla spiccata vocazione multimediale che mette insieme il mito di King Kong con l'esportazione delle banane, le multinazionali, la pubblicità, i supermarket, in un parola sola il consumismo. Cosa poter fare per porre un limite all'inarrestabile avanzata con tanto di devastanti effetti collaterali? Semplice, sembrano suggerirci gli autori e registi Àlex Serrano, Pau Palacios e Ferran Dordal, non resta che divertirsi….

Al Teatro Gobetti, venerdì 14 giugno alle 22, il gruppo di ricerca fiorentino Sotterraneo presenta Overload, concept collettivo con in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Lorenza Guerrini, Daniele Pennati e Giulio Santolini: Premio Ubu 2018 come spettacolo dell'anno, la creazione esplora la sovrabbondanza di messaggi che condiziona la nostra vita. Continui stimoli portati in scena costringeranno lo spettatore a riflettere criticamente sul vorticoso insieme di iper-informazioni dentro il quale ci muoviamo interagendo, dormiamo, viviamo: un caos primigenio al cui interno il pianeta sembra lottare ogni giorno, dimostrandosi troppo rumoroso e distratto per riuscire a sopravvivere.

Il giorno successivo, al Cubo Teatro sabato 15 giugno alle 18, 20 ed alle 22, spazio alla Trilogia del tavolino diretta da Claudio Morganti su testo di Rita Frongia: Francesco Pennacchia, Gianluca Stetur, Angela Antonini e Meri Bracalente saranno gli interpreti di tre differenti momenti teatrali accomunati dalla presenza di un tavolino e due sedie, unici elementi attorno cui si consumerà il racconto di due avventori di un bar, di un "artefice magico” che legge i tarocchi a un suo cliente, e di due sorelle ubriacone. "Tutte e tutti – è scritto nella presentazione - impegnati a ingannare la solitudine e ad allontanare il più possibile la morte, e a rispondere, contemporaneamente, ai dilemmi della vita”.

La seconda settimana delle Colline Torinesi si chiude al Teatro Astra, domenica 15 giugno alle 20, con Tito rovine d’Europa, produzione Cubo Teatro su testo di Michelangelo Zeno, con la regia di Girolamo Lucania, interpretata da Jacopo Crovella, Christian di Filippo, Luca Mammoli, Arianna Primavera, Dalila Reas e Rocco Rizzo: un viaggio attraverso un continente in cambiamento, popolato da uomini e donne che vivono o sopravvivono immersi nelle sue stesse rovine, che trae spunto dal Tito Andronico di Shakespeare e dalla riscrittura di Heiner Müller. "Affresco corale – scrivono i protagonisti - per una divagazione onirica che apre squarci sulla decadenza che ci circonda, sui suoi significati e sui suoi sviluppi possibili e impossibili”.

Per tutti gli spettacoli del Festival delle Colline Torinesi ingresso a Euro 16 ed Euro 11 con differenti possibilità di abbonamenti: informazioni su cartellone e prenotazione biglietti allo 011.56.34.352 o sul sito www@festivaldellecolline.it. 
  • Kingdom.jpg
    Kingdom.jpg
    archivio
    @ELENCOTAG@in scena
    cookie law
    privacy