Nazionale  |  Roma  |  Milano  |  Marche  |  Toscana  |  Campania  |  Piemonte  |


Foto
 
Video
 
Collegati
MILANO
30-11-2009

Un Camus In-stabile per Estia


Dal 26 novembre al 19 dicembre in scena Il Rovescio e il Dritto, la nuova produzione della Cooperativa Sociale che lavora all'interno della Casa di Reclusione di Bollate



"La rozza scrittura, come la definisce lo stesso Camus rileggendo molti anni più tardi i suoi primi sforzi giovanili de Il Rovescio e il Diritto [...], è poesia asciutta e intensa. L'impressione, tanto semplice e scarna, è quella di un amore ancora celato e trattenuto dal pudore". Così Michelina Capato Sartore, regista e direttore artistico di E.s.t.i.a/Teatro In-Stabile, a proposisto del nuovo spettacolo della sua compagnia.

Una storia d'amore, insomma, interpretata, tra gli altri, da alcuni dei detenuti della Casa di Reclusione di Bollate che hanno partecipato ai laboratori organizzati .
Nel percorso iniziato da Estia nel 2003, il teatro è "un ponte per facilitare la sinergia tra risorse e bisogno", ovvero un modo per sviluppare le potenzialità umane e artistiche. Ogni spettacolo, quindi, non solo cerca l'accuratezza stilistica, ma diventa lo strumento espressivo per un gruppo che sicuramente non ha molte possibilità di esprimersi.

Gli spettacoli sono allestiti presso il teatro In-Stabile, all'interno del carcere, quindi per parteciparvi è necessaria la prenotazione (mail a prenotazione@cooperativaestia.it). Le repliche vanno in scena ogni giovedì, venerdì e sabato.

Per ogni ulteriore informazione:

www.cooperativaestia.it

Username:
Password:
 - 
PRIMA

fai click per chiudere...