Nazionale  |  Roma  |  Milano  |  Marche  |  Toscana  |  Campania  |  Piemonte  |


Foto

 
Video
 
Collegati
MARCHE
11-01-2011

Fa tappa ad Ancona "Tutto su mia madre" di Leo Muscato


Al Teatro Sperimentale di Ancona dal 12 al 16 gennaio 2011, in esclusiva regionale,  l’adattamento teatrale del film di Pedro Almodovar Tutto su mia madre per la regia di Leo Muscato



Tutto su mia madre è il film capolavoro scritto e diretto da Pedro Almodóvar nel 1999 al vertice della sua maturità artistica. È una dedica "a tutte le attrici che hanno interpretato delle attrici, a tutte le donne che recitano e a tutte le persone che vogliono essere madre". Il forte appeal teatrale di questo testo è già stato colto dall’Old Vic Theatre di Londra che nel 2007 ne ha prodotto una messa in scena. Il testo, basato sulla sceneggiatura originale di Almodóvar, è stata adattato per il teatro da Samuel Adamson. Lo stesso testo viene rappresentato adesso per la prima volta qui in Italia.

 

 

La pièce, che costituisce un fedele adattamento della sceneggiatura di Almodovar, racconta la storia di Manuela, una mamma molto rappresentativa dei tempi che corrono: single, volenterosa di avvicinarsi a suo figlio Esteban anche come amica e molto preoccupata del tappeto di calzini sporchi che riempiono la sua camera. Mossa dal senso di colpa di non essere riuscita a mantener fede a una promessa fattagli poco prima che morisse, raccontargli tutta la verità su suo padre, arriva a Barcellona, a confrontarsi col passato, andando alla ricerca di quel padre, a cui poter finalmente raccontare tutto su suo figlio.

 

Si discute di maternità, paternità, omosessualità. Di malattia, droga, aids, donazione di organi. Di amore e di morte. Eppure stranamente la pesantezza, la complessità e la disparità di questi argomenti non si percepisce. Il collante che li amalgama è l’ironia, quasi tutta incarnata nel personaggio della protagonista e nel transessuale Agrado. Le due ore e più di spettacolo scorrono veloci tra pause alla narrazione con interventi diretti al pubblico e proiezioni video. Il corso della rappresentazione è molto articolato, si percepisce l’impegno della regia e lo si apprezza. Le scenografie sono ridotte all’osso ma non per questo rinunciano a molteplici cambi d’atmosfera. Dopotutto si tratta di una buona produzione e di un grande omaggio al teatro e all'arte degli attori.

 

La Stagione Teatrale dl capoluogo dorico proseguirà, sempre allo Sperimentale, con Aspettando Godot il capolavoro di Samuel Beckett dal 16 al 20 febbraio con Ugo Pagliai, Eros Pagni e la regia di Marco Sciaccaluga.

 

Username:
Password:
 - 
PRIMA

L'avaro

Di "Moliére"
Con "Arturo Cirillo " "Michelangelo Dalisi"
Regia "Arturo Cirillo"

Arpagone è un vecchio taccagno. Pur di non scucire i propri soldi, preme per far sposare al figlio Cleante una ricca vedova e alla ...

I promessi sposi alla prova

Di "Giovanni Testori"
Con "Francesco Colella " "Marion D'Amburgo"
Regia "Federico Tiezzi"

Su un palcoscenico di fortuna un capocomico all'antica si affanna a far interpretare a un gruppo di attori, comicamente scalcagnati, ...

L'avaro

Di "Moliére"
Con "Arturo Cirillo " "Michelangelo Dalisi"
Regia "Arturo Cirillo"

Arpagone è un vecchio taccagno. Pur di non scucire i propri soldi, preme per far sposare al figlio Cleante una ricca vedova e alla ...

Sogno di una notte d'estate

Con "Barbara Ronchi " "Federico Brugnone"
Regia "Carlo Cecchi"

La storia è ambientata in Grecia, più  precisamente in un bosco incantato di questo Paese. Il tutto avviene la ...
fai click per chiudere...