Nazionale  |  Roma  |  Milano  |  Marche  |  Toscana  |  Campania  |  Piemonte  |


PIEMONTE
30-01-2011

E’ Loretta Strong di Copi l’ultima sfida di Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa.


 

Torino: da martedì 1 a domenica 13 febbraio 2011 la Cavallerizza Reale ospita un’originale rilettura del monologo di Copi.
 

 



 

Il gruppo di Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa da sempre si distingue per la propria attività ai confini tra la ricerca e la sperimentazione, con particolare riferimento all’aspetto visivo di un prodotto teatrale che raramente delude le aspettative del pubblico: la nuova sfida della compagnia diretta dal regista Marco Isidori è ora quella Loretta Strong che Raứl Damonte Botana, in arte Copi, ideò quale celebrazione metaforica della solitudine dell’uomo.
 
Un individuo, dalla non meglio definita identità, si trova a compiere una stralunata spedizione spaziale a bordo di un’astronave, lottando con pericolosi ed aggressivi alieni ed avendo quale scopo della missione quello di seminare l’oro su di un pianeta lontano. “Ci è piaciuto - scrive Isidori - non lasciar tutta sola Loretta, e quindi la nominata Strong verrà spalleggiata da un coro invisibile; il totem sonoro dei sui animaletti-fantasma, i servi di una scena, dove il grottesco deve farsi carico di tutta la pazienza che occorre ad una decifrazione almeno minima della prospettiva tragica dell’immagine del reale, per deturparlo”. Al genio creativo di Daniela Dal Cin il compito di realizzare appositamente quell’astronave in cui troveranno forma le differenti proiezioni della Loretta immaginata dai Marcido: l’attore chiamato ad interpretare la protagonista, Paolo Oricco, sarà parte integrante del corpo dell’astronave, arriverà ad indirizzarne la rotta con il ritmo frenetico dei suoi movimenti di danza, condizionandone anche con la dizione la stessa velocità. Ben lontana l’idea di un mezzo meccanico “scisso” dalla componente umana dell’interprete, l’uno sarà parte integrante dell’altro, e viceversa. “Siamo partiti dal nome - conclude Isidori - facendo ingigantire la figura della protagonista, fino a portarla a proporzioni abnormi, fino a farne un’icona esplosiva ed esplodente della più sfrenata teatralità; Loretta vorticherà realmente nello spazio profondo e da questa tal posizione stabilirà le coordinate fantastiche del suo delirio squisitamente teatrale”.
 
La Loretta Strong si annuncia essere uno spettacolo di grande suggestione e assoluto fascino visionario: dopo le estasi di Santa Maria Maddalena de’ Pazzi, precedute dalle incursioni nell’universo beckettiano, una nuova sfida da vivere con la solita passione condendo il tutto con quel quid di incoscienza che spesso trasforma gli spettacoli di M.M.F.M. in un qualcosa di magico.
 
Alla Manica Corta della Cavallerizza Reale dal 1 al 13 febbraio 2011 con biglietti a euro 22: repliche alle 20,45, giovedì alle 19.30 e domenica alle 16.30, con informazioni e prenotazioni allo 011.88.15.241 o su www.teatrostabiletorino.it.
Username:
Password:
 - 

fai click per chiudere...