Nazionale  |  Roma  |  Milano  |  Marche  |  Toscana  |  Campania  |  Piemonte  |


Foto

 
Video
 
Collegati
06-02-2006

Letture al polo culturale El Chentro di Tor Bella Monaca

a cura di Redazione


Il 4 febbraio la scrittrice brasiliana Christiana de Caldas Brito ha letto passi da alcuni dei suoi ultimi libri. In punta di piedi ci ha proposto un viaggio nell’immaginario di esseri umani costretti a viaggiare per migliorare il proprio status o solo per sopravvivere.

Nel cuore del quartiere periferico di Tor Bella Monaca, in mezzo a dissennate palazzine popolari costruite negli anni 70-80 è situato un centro sociale chiamato El Chentro. Tale polo culturale, assieme alla cooperativa Datacop che gestisce l’adiacente struttura polivalente Ex fienile, propone mensilmente semplici ed efficaci serate a tema per stare assieme e riflettere. Il 4 febbraio è stata la volta della scrittrice brasiliana Christiana de Caldas Brito che ha letto passi da alcuni dei suoi ultimi libri. In punta di piedi ci ha proposto un viaggio nell’immaginario di esseri umani che, costretti a viaggiare per migliorare il proprio status o solo per sopravvivere, si sono ritrovati a vivere in una nazione diversa dalla loro, con persone più ricche e forse più fortunate. Numerose le assonanze linguistiche negli scritti che narrano situazioni velatamente paradossali in cui i piani narrativi si intrecciano e si confondono. I racconti, tra i quali Chi ed Ana De Jesus, sono stati letti con l’amore di chi conosce il proprio popolo e la saudade che lo contraddistingue, lasciandoci una lieve sensazione di dolce-amaro in bocca. I componimenti della scrittrice potrebbero essere definiti metaforicamente lievi carezze che riscaldano, proposti senza presunzioni e soprattutto senza provocatorie interpretazioni sociali e morali sulla bassezza umana e sulla grandiosità dell’universo. In ogni racconto il mistero della vita nella quale siamo stati catapultati, di cui si fatica a trovare il senso.
Username:
Password:
 - 
PRIMA

Viva l'Italia – Le morti di Fausto e Iaio

Di "Roberto Scarpetti"
Con "Andrea Bettaglio " "Massimiliano Donato"
Regia "César Brie"

La storia di Fausto e Iaio, due diciottenni milanesi frequentatori del centro sociale Leoncavallo, uccisi a colpi di pistola la ...

fai click per chiudere...