Nazionale  |  Roma  |  Milano  |  Marche  |  Toscana  |  Campania  |  Piemonte  |


Foto

 
Video
 


Collegati
NAZIONALE

Al Belli omaggio a Rainer Fassbinder

TREND – nuove frontiere della scena europea IX edizione: la Germania (dal 10 al 22 aprile)



11-04-2012 - 

Dopo le nuove frontiere della scena britannica curate da Di Giammarco, ecco i nuovi TREND della Germania: la rassegna a cura di Adriana Martino e Antonio Salines è quest’anno dedicata al trentennale della  morte di Rainer Werner Fassbinder, uno dei più significativi autori di teatro e di cinema del ventesimo secolo tedeschi, attualissimo ancor oggi per aver messo a nudo lo sgretolamento delle utopie politiche.

Fautore di un antiteater fondato sul gusto del degrado, vi ha partecipato negli anni sessanta prima come attore poi come regista formandosi in quella compagnia-off della quale al Belli saranno in scena due testi fondamentali: Gocce su pietra rovente (con Patrick Rossi Gastaldi, Mauro Conte, Azzurra Antonacci, Gabriella Casali) e Pre]Paradise Sorry Now (con Matteo Castellino, Marta Franceschelli, Maurizio Montecchiesi, Ivano Salamida, Silvia Vitale). Il primo è costruito sulle drammatiche dinamiche di un rapporto di coppia omosessuale, fino ad un finale che non vede vincitori ma solo sconfitti; nel secondo si esplora un infimo presente quotidiano di brutalità umana alla ricerca di violenza e fascismo in un universo angusto ma estendibile ad ogni tipo di società. Perversamente divertente, profondamente serio, è un viaggio agghiacciante che ci porta nel cuore oscuro del comportamento umano e ci sfida a cambiarlo. A chiusura della rassegna, una mise en espace tratta da un suo celebre film: Un anno con 13 lune, per ricordare anche la figura del Fassbinder cineasta.

Dal 10 al 15 aprile al Teatro Belli.


PRIMA

Elvira

Di "Brigitte Jaques"
Con "Toni Servillo " "Petra Valentini"
Regia "Toni Servillo"
Tratto da Elvire Jouvet 40 di Brigitte Jaques, e rappresentato per la prima volta al Théâtre National de Strasbourg nel 1936, lo spettacolo è la trascrizione integrale di sette lezioni tenute al Conservatoire National d’Art Dramatique di Parigi, tra il febbraio e il settembre del 1940, da Louis Jouvet, regista e attore di teatro e di cinema. Queste lezioni, che Jouvet volle stenografate, vertono su un’unica scena del Don Giovanni di Molière: l’addio di Elvira al suo antico amante (atto IV). Don Giovanni accompagnato dal fido servitore Sganarello, assiste all’irruzione in casa sua di Elvira che, in nome dei sentimenti che provò un tempo per lui, è venuta a scongiurarlo di abbandonare la vita scellerata per sottrarsi al castigo divino. In scena Jouvet  e la giovane allieva Claudia danno vita ad una profonda relazione maieutica.

fai click per chiudere...