Nazionale  |  Roma  |  Milano  |  Marche  |  Toscana  |  Campania  |  Piemonte  |


Foto
 
Video
 


Collegati
NAZIONALE

Un weekend sul palco

Il pubblico è di scena all'India il 23 e il 24 giugno: in 200 per sperimentare il teatro



19-06-2012 - 

Due giornate dedicate all’esperienza diretta del palcoscenico, ma solo per 200 fortunati spettatori, che per un intero weekend potranno oltrepassare la quarta parete entrando nel magico perimetro del palcoscenico.

L’Atelier dei 200 è un’iniziativa prevista in sei città europee dal progetto Atelier dei 1000, condiviso da sei teatri membri dell’Unione dei Teatri d’Europa che nell’arco del 2012 realizzano il medesimo esperimento. Accanto alla MC93/Maison de la Culture di Bobigny, allo Schauspielhaus di Graz in Austria, al Teatro Sfumato di Sofia in Bulgaria, al Teatro Nacional São João di Porto, al Maxim Gorki Theatre di Berlino, il Teatro India di Roma ospita il format rivolto a non professionisti del teatro, ma a liberi cittadini, giovani, adulti, studenti selezionati attraverso i canali web del Teatro di Roma e interessati a condividere l’intera durata dei lavori. Condotto dai registi: Gabriele Lavia (su L’infinito di Giacomo Leopardi), Claudio Longhi (testi di autori latini e italiani), Vincenzo Pirrotta (Edipo re di Sofocle) e Pierpaolo Sepe (Come certi animali di Andrej Longo). E quando si condivide il palcoscenico succede per forza qualcosa.


Saccarina

Di "Davide Carnevali"
Con "Silvia Giulia Mendola " "Fabrizio Martorelli"
Regia "Silvia Giulia Mendola"
In una Milano poco attraente, due attori poco capaci e un cane poco fedele, sotto la guida di un produttore poco raccomandabile, seguendo le indicazioni di un autore poco presente, preparano la registrazione della puntata pilota di una fiction poco appetibile. Credendo ancora nella possibilità di un lavoro giustamente retribuito, sognano una città migliore che dia loro la possibilità di condurre una vita decente. Ma è un sogno che resta un sogno, perché vivono nella città dell'edilizia e della moda, della televisione e dell'Expo. In un mondo insoddisfacente, disobbedienza e menzogna, per necessità o per virtù, stanno alla base dei rapporti personali, fanno da motore dell’azione, e danno i loro buoni frutti. Alla fine, dei quattro personaggi almeno la metà raggiunge il suo intento. Ma chi?

fai click per chiudere...