Nazionale  |  Roma  |  Milano  |  Marche  |  Toscana  |  Campania  |  Piemonte  |


Locandina

Foto
 

Collegati

Essere ed apparire - un viaggio nel pensiero pirandelliano

Al teatro Abarico di Roma
dal 18.04.2008 al 20.04.2008





Trama:
Una intensa e significativa selezione di brevi pezzi tratti dalle principali opere teatrali di Luigi Pirandello: non c'è trama ma i testi conducono lungo il confine tra realtà e finzione seguendo il filo rosso della tematica dell'autore.
...continua


Recensione:
Pirandello è di certo un arduo banco di prova per degli aspiranti giovani attori. Eppure ha il suo fascino questo atto unico di 45 minuti costruito su una tanto stringata quanto attenta selezione di brani tratti dall'ampia produzione dell'autore agrigentino. Ad assumersi l'onere della prova un gruppo di attori del primo anno di scuola teatrale, "La compagnia del laboratorio serale" la cui più che dignitosa performance porta in scena questo "viaggio nel pensiero pirandelliano" attraverso le voci di un'unica anima corale. Intelligentemente condotta la scelta dei pezzi, sintetici ma cruciali per la tematica di Pirandello, suggestivamente isolati e montati come un unico testo a riassumere i temi che sono il fulcro del suo teatro. In primo luogo il labile confine fra "le assurdità della vita, che non hanno bisogno di parer verosimili perché son vere" e di "quelle dell'arte che, per pare vere, hanno bisogno d'esser verosimili". I personaggi vivono di vita propria quanto gli esseri umani, e come questi scoprono la propria inadeguatezza nell'affrontare la realtà, mentre l'impossibilità di tracciare confini netti fra reale ed irreale sfocia facilmente nella follia intesa come insanabile contrasto fra l’essere e l’apparire, appunto. "Vivo la vita del personaggio. Non sono io. E' questo il dramma.": le rivendicazioni dei "Sei personaggi in cerca d'autore", la "corda della ragione" del signor Ciampa, il monologo di "Enrico IV", efficacemente scomposto per essere realizzato a quattro voci... i brevi pezzi portati in scena, non solo rappresentano i momenti maggiormente significativi della produzione pirandelliana, ma sono anche tra i momenti più potenti del teatro d’inizio secolo. E questa densa ed ambiziosa raccolta rende onore al merito.


Curiosità:
Tutta l'anima di Pirandello in un'ambiziosa prova di teatro amatoriale
Username:
Password:
 - 
COMPAGNIA
DATI SPETTACOLO
Genere: NON SPECIFICATO
Durata: 45

CAST
News
La collaborAZIONE si fa spettacolo

Dodici registi originari di nove diversi paesi, per cinque regie e due mani: un laboratorio mondiale, il World Wide Lab, che porta a Roma l’esperimento unico di un gruppo multiculturale nato a New York. Non è un caso se Bob Wilson li ha accolti in residenza a Watermill e se il prestigioso Irondale Center di Brooklyn li ha ospitati per ben due anni. I registi del WWL hanno costituito un gruppo di lavoro stabile, che annualmente si riunisce per produrre in due settimane di laboratorio (quest’anno salite a tre) uno spettacolo fatto di cinque momenti diretti a due mani. I testi, adattati o composti per l’occasione dai registi stessi coinvolgendo ben dieci attori, seguono uno stesso filo tematico (Upheaval/Distruzione e rinascita), ma presentano contenuti molto diversi fra loro, che partono dalle rispettive culture. Il risultato è un articolato melting pot, in cui si mescolano Taiwan, India, Canada, Israele, Stati Uniti, Grecia, Germania, Italia… In scena contenuti e stili profondamente diversi, magicamente mescolati per distillare un teatro ricco di contaminazioni, anche linguistiche. Al Teatro Due Roma fino al 12 ottobre.

Info: KIT Italia




Sguardi S-velati sulla felicità

La rassegna del Teatro Due Roma sui punti di vista al femminile giunge alla IV Edizione. E guarda con atteggiamento positivo.




Millelire per un corto

Dal 7 al 12 gennaio un premio per atti unici brevi al Teatro Millelire di Roma



fai click per chiudere...