Nazionale  |  Roma  |  Milano  |  Marche  |  Toscana  |  Campania  |  Piemonte  |


Locandina

Foto
 

Collegati

Essere ed apparire - un viaggio nel pensiero pirandelliano

Al teatro Abarico di Roma
dal 18.04.2008 al 20.04.2008





Trama:
Una intensa e significativa selezione di brevi pezzi tratti dalle principali opere teatrali di Luigi Pirandello: non c'è trama ma i testi conducono lungo il confine tra realtà e finzione seguendo il filo rosso della tematica dell'autore.
...continua


Recensione:
Pirandello è di certo un arduo banco di prova per degli aspiranti giovani attori. Eppure ha il suo fascino questo atto unico di 45 minuti costruito su una tanto stringata quanto attenta selezione di brani tratti dall'ampia produzione dell'autore agrigentino. Ad assumersi l'onere della prova un gruppo di attori del primo anno di scuola teatrale, "La compagnia del laboratorio serale" la cui più che dignitosa performance porta in scena questo "viaggio nel pensiero pirandelliano" attraverso le voci di un'unica anima corale. Intelligentemente condotta la scelta dei pezzi, sintetici ma cruciali per la tematica di Pirandello, suggestivamente isolati e montati come un unico testo a riassumere i temi che sono il fulcro del suo teatro. In primo luogo il labile confine fra "le assurdità della vita, che non hanno bisogno di parer verosimili perché son vere" e di "quelle dell'arte che, per pare vere, hanno bisogno d'esser verosimili". I personaggi vivono di vita propria quanto gli esseri umani, e come questi scoprono la propria inadeguatezza nell'affrontare la realtà, mentre l'impossibilità di tracciare confini netti fra reale ed irreale sfocia facilmente nella follia intesa come insanabile contrasto fra l’essere e l’apparire, appunto. "Vivo la vita del personaggio. Non sono io. E' questo il dramma.": le rivendicazioni dei "Sei personaggi in cerca d'autore", la "corda della ragione" del signor Ciampa, il monologo di "Enrico IV", efficacemente scomposto per essere realizzato a quattro voci... i brevi pezzi portati in scena, non solo rappresentano i momenti maggiormente significativi della produzione pirandelliana, ma sono anche tra i momenti più potenti del teatro d’inizio secolo. E questa densa ed ambiziosa raccolta rende onore al merito.


Curiosità:
Tutta l'anima di Pirandello in un'ambiziosa prova di teatro amatoriale
Username:
Password:
 - 
COMPAGNIA
DATI SPETTACOLO
Genere: NON SPECIFICATO
Durata: 45

CAST
News
Giornate della Memoria: a teatro per non dimenticare

Fra le tante iniziative romane dedicate alla Memoria, segnaliamo gli eventi di eccezionale unicità.




In scena contro le mafie: intervista a Rosario Mastrota

L'autore e regista cosentino si forma presso i Corsi di Formazione Teatrali di Scena Verticale, collaborando fra l'altro all'organizzazione del festival teatrale Primavera dei Teatri fino all'edizione del 2009 che vale il Premio Ubu. Si perfeziona con Gigi Gherzi, Motus, Yves Lebreton, Massimiliano Civica, Emma Dante, Alfonso Santagata, Riccardo Caporossi, Enzo Moscato, Pippo Delbono e oggi il suo teatro civile si focalizza sul fenomeno della criminalità organizzata e sulla smitizzazione dei suoi eroi negativi. Dal 20 gennaio in scena al Tordinona Ficcasoldi, su ludopatia e business delle sale da gioco, uno dei loro vari spettacoli "etici", tutti pluripremiati.




Al Tordinona contro la ‘ndrangheta

La Compagnia Ragli in scena con Ficcasoldi di Rosario Mastrota, dal 20 al 25 gennaio



fai click per chiudere...